Questioni di interpretazione (e di necessità)




Non c'è dubbio che due persone abbiano avuto, in merito alla scarpa della prima foto, una diversa interpretazione sul valore del rifiuto. La prima persona la considerava certamente "rifiuto non recuperabile" mentre la seconda, che è passata a distanza di poche ore, deve averla ritenuta assolutamente riciclabile, anzi, riutilizzabile nella sua funzione originaria.

Quanto ci sia la crisi economica dietro a tutto ciò non lo so. Mi auguro però che ci fosse anche la seconda scarpa del paio.

Nessun commento:

Posta un commento