Food sharing


Food sharing
Il food sharing ha una storia abbastanza lunga ma da poco ha assunto una nuova forma che va al di là della semplice beneficenza. Infatti in Germania è diventato un vero e proprio progetto di condivisione e risparmio etico.

Lo spreco di cibo ancora utilizzabile è infatti enorme, circa cinquecentomila tonnellate per un valore di ventidue miliardi di euro solo in Germania. Come se non bastasse allo spreco ed al danno economico si aggiunge il peso ambientale dell'enorme massa di rifiuti che tutto questo cibo porta in discarica.

E' nato così il sito, a metà tra un portale ed un social network, Foodsharing.de che mette in collegamento privati, organizzazioni, istituzioni ed esercenti.

L'organizzazione è senza scopo di lucro ma prevede una quota di iscrizione che va dai 60 euro per i privati ai 150 euro per le organizzazioni. Al momento sono operative in Germania solo alcune città (Berlino, Colonia, Amburgo, Ludwigsburg, Osnabrück) ma il progetto intende estendersi a tutta la nazione. Ad oggi vengono dichiarati 456,84 chili di cibo salvato e 3.813 utenti coinvolti.

Il funzionamento non mi è del tutto chiaro anche se il video (in tedesco) aiuta un po' a comprenderlo.


Nessun commento:

Posta un commento